Crea sito

Hacker rubano dati di oltre 130 mila marinai della US Navy

hacker
100921-N-2745J-004 PACIFIC OCEAN (Sept. 21, 2010) A BQM-74E drone launches from the flight deck of the Arleigh Burke-class guided-missile destroyer USS Lassen (DDG 82) during a missile exercise to provide defense training for U.S. Marine Corps F/A-18 pilots. Lassen is assigned to Destroyer Squadron (DESRON) 15 and is forward-deployed to Yokosuka, Japan. (U.S. Navy photo by Cryptologic Technician 1st Class Carl T. Jacobson/Released)

Gli Hacker hanno rubato dati sensibili di oltre 130 mila militari della base navale degli Stati Uniti.

Hacker, black hat preoccupano

I numeri sono decisamente meno preoccupanti rispetto agli ultimi attacchi riportati dalle cronache, come quello di 400 milioni di account dei siti per adulti, ma l’obiettivo non rassicura: questa volta, i dati rubati riguardano la marina militare americana.

Hacker hanno avuto accesso a informazioni sensibili, Social Security Number compresi, di 134.386 marinai, tra ex arruolati e personale attualmente in forze alla US Navy. La breccia si sarebbe aperta in un laptop usato da un dipendente della Hewlett Packard Enterprise Services al lavoro su un contratto con la Marina.

L’azienda notificato l’attacco il 27 ottobre e nelle prossime settimane sarà in grado di informare i militari direttamente interessati dell’accaduto.

“La Marina sta prendendo quest’incidente estremamente sul serio”, ha commentato il capo del personale, il viceammiraglio Robert Burke: “è una questione di fiducia per i nostri marinai”. Allo stato attuale delle indagini, alla loro fase preliminare, la marina ha rassicurato sul fatto che non sembra ci siano stati usi impropri dei dati sottratti con la violazione.

Fonte

MASC

Condivisioni